Vanilla Sky

Intervista ESCLUSIVA! Vanilla Sky per The Metal Up!

Giacomo Voli!

Solo per voi: l'intervista allo strepitoso Giacomo Voli

DESTRAGE

Di seguito la Strepitosa Intervista fatta ai DESTRAGE!!!

BLASTEMA

L’intervista a una delle migliori realtà Italiane!

Intervista ai DESMA

Di seguito l'intervista esclusiva fatta ai DESMA

Notizie più Recenti!

TheMetalUp:
Ciao ragazzi, inanzitutto presentatevi per chi non vi conosce...

MotivA:
Un saluto a tutti i naviganti e lettori di TheMetalUp dai MotivA! Siamo una rock band di Taranto formata da 5 elementi: Fabrizio Tarantino alla voce (lui vuole tenercelo nascosto, ma siamo sicuri che sia parente di Quentin :D), Gregorio Pulpito (tastiere), Durando Tegas (chitarre), Cosimo Masella (basso) e, dulcis in fundo, Vincenzo Cannarile (batteria).

TheMetalUp:
Ho visto che è uscito da poco il vostro album ''Un motivo ci sarà'' che riscontri state avendo?

MotivA:
Esatto, il 15 dicembre è stato distribuito su tutte le piattaforme digitali possibili e immaginabili il nostro album d’esordio “Un motivo ci sarà”. Per quanto riguarda le critiche e i riscontri non possiamo lamentarci, tutto sommato sono molto positive: alcune esaltanti, altre un po’ più critiche, ma sempre costruttive e utili per noi.

TheMetalUp:
La vostra filosofia musicale?

MotivA:
Mmm, domanda interessante e forse un po’ complicata In tutta sincerità alla base del nostro essere band e del nostro fare musica c’è sicuramente il voler comunicare , trasmettere emozioni, e poi soprattutto il DIVERTIMENTO…può sembrare qualcosa di banale e scontato, ma in realtà siamo convinti che se manca questo prezioso tassello nel fare musica, così come in qualsiasi altra attività quotidiana, tutto diventa abitudine, routine, meccanicità e si perde anche quello spirito di meraviglia e di curiosità che muove la creatività musicale. E’ qualcosa che va sempre nutrito e mai dato per scontato!

TheMetalUp:
In base a quale criterio avete deciso di formare una band?

MotivA:
Bè, come ogni band che si rispetti, anche i MotivA affondano le loro origini nelle “cover”. Nell’ormai lontano 2006 il nostro tastierista Greg e il bassista Mimmo già suonavano insieme proponendo varie cover di band italiane e straniere; l’anno seguente si unì alla band Fabrizio e da quel momento prese vita il progetto MotivA, con l’intento di “mettersi in proprio” iniziando a comporre brani inediti. Nella prima metà del 2009, infine, si sono aggregati Durando e Vincenzo.

TheMetalUp:
Delle cose da mettersi in testa, prima di inziare a fare musica?

MotivA:
Come dicevamo prima, soprattutto la voglia di divertirsi! E poi perché no, sognare…tutto sommato non costa nulla, ed è il motore che spinge a fare grandi cose!

TheMetalUp:
Durante gli anni della vostra formazione ad oggi, cos'è cambiato musicalmente parlando?

MotivA:
Sicuramente c’è una maggiore ricercatezza per quanto riguarda il suono con cui ogni strumento dà il proprio contributo al sound generale della band; un’attenzione più approfondita rispetto alla “struttura” di un brano, alla fruibilità del testo e alle trame che può assumere un arrangiamento. Questo, a detta di molti, si evince proprio dall’ascolto del nostro disco, che racchiude un po’ tutte le nostre esperienze musicali dal 2007 ad oggi.

TheMetalUp:
Quali le vostre esperienze più belle, e quali quelle da dimenticare?

MotivA:
Nel corso degli anni abbiamo avuto la fortuna di riuscire a partecipare a tantissimi festival e concorsi anche a livello nazionale, oltre ad aver suonato in svariati locali e piazze. Le esperienze più gratificanti sono sicuramente i nostri concerti, specialmente nelle grandi piazze della nostra terra, in cui l’energia della gente che ci viene ad ascoltare e apprezzare ci dà sempre una grandissima carica e un forte appagamento. Anche i concorsi e i festival non sono da meno…soprattutto le fasi di viaggio e di pernottamento sono state quelle più belle in assoluto. 
I concorsi che più di tutti ci hanno lasciato un felice ricordo sono stati il Roccalling Festival, tenutosi a Roccagorga (Latina) nel 2011 e da cui ne uscimmo vincitori, e ovviamente Area Sanremo nel 2012. Ma ci portiamo nel bagaglio tanti altri concorsi, tra cui le finali di Festival Pub Italia 2013 e le semifinali di Castrocaro 2014. Invece per le esperienze da dimenticare, specialmente in ambito di casting, selezioni e concorsi andati male, cerchiamo di trarre da ogni nostra avventura un insegnamento anche se, lo ammettiamo, al momento non è per niente facile e prevale la delusione e la rabbia…ma siamo umani!

TheMetalUp:
Quanto aiutano oggi i social network per una band emergente?

MotivA:
E’ un modo per farsi conoscere e per raggiungere un pubblico a cui altrimenti sarebbe difficile far ascoltare il proprio lavoro…quindi, se usati in maniera intelligente possono dare un aiuto in più.

TheMetalUp:
Oggi le case discografiche si affidano ai talent, per fare emergere temporaneamente qualche artista commercialmente appetibile, non credete che questa situazione faccia trascurare magari band o artisti indipendenti musicalmente validi?

MotivA:
Lo crediamo eccome! Purtroppo bisogna “nascere con la camicia” musicalmente parlando…la scena musicale (italiana) è ormai inchinata alla televisione, se non hai l’aggancio giusto in quel mondo la strada è tutta una ripida salita. Ma noi crediamo che quella sia solo una delle tante strade che portano ad emergere, forse la più facile certo, ma non l’unica. Noi finora abbiamo autoprodotto il cd sotto tutti gli aspetti e siamo fieri del nostro lavoro.

TheMetalUp:
Progetti o collaborazioni future?

MotivA:
In questo momento stiamo dedicando anima e cuore alla promozione del nostro disco, soprattutto dal vivo, per permettere alla nostra musica di arrivare a quante più orecchie possibili In futuro non ci dispiacerebbe collaborare con qualche artista nostro conterraneo (ad esempio Mariella Nava, Mietta, o collaborazione con musicisti noti della nostra terra), perché Amiamo la nostra città, nonostante i tantissimi problemi, e vogliamo mostrare il suo volto più bello e (ri)pulito.

TheMetalUp:
Cosa sperate possa cambiare nella musica, in futuro?

MotivA:
Nella musica in sé speriamo nulla, perché così com’è rappresenta la ragione di vita e la motivazione di tanti; noi speriamo possa cambiare qualcosa nella scena musicale: che sia meno finta e più attenta all’autenticità.

TheMetalUp:
Un consiglio che vi sentite di dare a dei ragazzi, che vogliono formare una band e cominciare a suonare?

MotivA:
Un consiglio? FATELO! E soprattutto divertitevi nel farlo, nel mettere insieme ognuno la propria personalità per creare qualcosa di unico…non importa se per il momento la batteria suona un po’ di cartone o non potete permettervi un muro di amplificatori alle vostre spalle E poi sognate! E credete in quello che sognate…

TheMetalUp:
Siamo giunti alla conclusione, siete completamente liberi di dire ciò che volete ai nostri lettori, vi lascio con questo sfogo generalizzato, speriamo di sentirci presto!

MotivA:
Innanzitutto vogliamo invitarvi tutti a visitare il nostro sito web www.motivaband.net ; ci trovate su Facebook cercando MOTIVAofficial oppure MotivA Band Taranto e se volete “twittateci” un vostro pensiero cercando_motiva_ su Twitter!
Vi lasciamo con quello che ormai è il nostro motto:

NON SPRECATE LA VOSTRA VITA, MotivATELA!
 Grazie a TheMetalUp per questa intervista!

A presto



Intervista a cura di Antonio Cannarella per TheMetalUp







Sponsorizzati Qui


↑ Torna Su ↑